Ceccano: Caligiore verso il rimpasto ed i grandi temi che scuotono l’opinione pubblica

​Sarebbe fissato per la serata di domani, giovedì 2 febbraio, l’incontro chiarificatore tra il Sindaco di Ceccano, Roberto Caligiore, ed il gruppo composto da ben tre consiglieri comunali della sua maggioranza (Angelo Aversa, Pino Malizia, Mauro Roma), definito nelle scorse settimane da un altro consigliere della compagine “marciume” da cacciare via.

Proprio l’incontro, servirà a delineare l’assai probabile rimpasto di giunta (il neo gruppo consiliare, infatti, chiede la Presidenza del consiglio comunale, attualmente ricoperta da  Marco Corsi in più esisterrbbe un accordo tra il Sindaco ed il suo vice, che prevedeva, con il sostegno alla Banchini, un maggiore spazio in giunta per la lista l’Altra Ceccano). Inoltre, lo stesso incontro servirà a chiarire l’effettivo ruolo del consigliere Ginevra Bianchini all’interno della maggioranza, per i quali i tre auspicano un netto ridimensionamento, oltre che le scuse per l’offesa pronunciata.

Si tratta, infatti, di un dibattito infuocato che va avanti ormai da intere settimane, a causa della mancata elezione della stessa Bianchini al consiglio provinciale. Una mancata elezione dovuta proprio alle preferenze venute meno da parte dei tre consiglieri comunali, i quali fin dall’inizio avrebbero mal digerito la gestione di questa candidatura e l’imposizione del Sindaco sulla stessa, frutto di un mancato dialogo all’interno della coalizione. Ed ancora la deriva che l’amministrazione starebbe prendendo con un eccessivo schieramento a favore del partito Fratelli d’Italia, di riferimento a Giorgia Meloni, al quale anche lo stesso Caligiore avrebbe partecipato, nei giorni scorsi, ad una pubblica manifestazione, sventolandone per le strade la bandiera.

Stando a voci di corridoio di Palazzo Antonelli, si tratterebbe di un incontro definitivo, anche se solitamente si utilizzano termini di questo tipo per cercare di stringerne il prima possibile la tempistica. Dai banchi dell’opposizione, del resto, i segnali di fumo per allacciare una nuova intesa, sarebbero già stati avviati da diversi giorni ed attenderebbero solo un’ufficializzazione.

Nel frattempo sui social è esplosa una lunga polemica contro l’amministrazione Caligiore, scatenata dall’affidamento esterno della gestione della pubblica illuminazione e culminata con la richiesta di consiglio comunale urgente, firmata e peotocollata nella giornata odierna da ben quattro membri della minoranza (Luigi Compagnoni, Giulio Conti, Manuela Maliziola e Gianni Querqui), come riportato sulla pagina personale facebook di uno di essi:


Quella sulla pubblca illuminazione, sarà una manovra eonomica di oltre 9 milioni di Euro, cui i ceccanesi saranno costretti a fare fronte per ben 20 anni e che dunque condizionerà fortemente anche le future amministrazioni, considerata ormai quella di Caligiore un’esperienza già finita.
Il servizio sarà affidato ad una coop partecipata dell’Emilia Romagna (che a sua volta, con molta probabilità, subappalterà la gestione ad imprese più “vicine” che qualcuno starebbe creando ad hoc), legata al sistema delle coop rosse.

Un sistema ben rappresentato, fin dagli anni 70, dalle inchieste del giornalista de “Il Borghese”, Giuseppe Bonanni di Ceccano, che certamente mai avrebbe approvato.

Una figura di spicco quella del Bonanni, anche a livello politico locale, che la destra ceccanese sembra aver completamente accantonato, salvo resuscitare per situazioni di comodo e dunque di pura demagogia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: