Ceccano: Scarsella ai saluti. Lacrime d’addio nella recita del consiglio comunale


​Il dott. Scarsella oggi ha salutato ufficialmente il consiglio comunale di Ceccano. Nel suo intervento ha tenuto a ringraziare e menzionare tutti, tranne il Commissario D’Alascio. Chissà perché…

Ha voluto citare, senza nominare, perfino il sottoscritto, anche se i riferimenti sono stati chiari.

L’unico che continua a scrivere sulle omissioni formali in atti d’ufficio da lui compiute, nella qualità di Segretario Generale del Comune di Ceccano, sono soltanto io. Ne deduco, quindi, che sia riferito a me questo suo monito fatto a chiusura dell’intervento in consiglio comunale, al quale ho avuto la fortuna ed il piacere di non partecipare. E se il dott. Scarsella ha sentito il bisogno di fare questa “confessione”, evidentemente non si sente a posto con la propria coscienza, in quanto ci ha messo del proprio nello spingere un Tribunale a mio sfavore, favorendo, con la mancata consegna di documenti importanti, un’eventuale mia condanna e gli interessi di un’azienda privata!

Io, invece, con la coscienza mi sento a posto: non ho autorizzato aziende a lavorare sostanze cancerogene; non ho fatto in modo di far assumere la mia segreteria presso le stesse aziende; non ho rubato soldi pubblici…

Ai ceccanesi ed ai miei lettori del blog (che può piacere o meno e resta una piccola realtà di provincia con un suo seguito di lettori, anche se ormai ho smesso di utilizzarlo), non ho mai nascosto nulla ed ho affrontato le grandi questioni ambientali legate all’inquinamento di questo territorio, pagandone in prima persona sulla mia pelle.

Difendendo e tutelando anche la salute del dott. Scarsella, della sua famiglia e dei suoi figli!

Coerentemente con la mie idee ed il mio modo di essere, non mi riconosco in questa maggioranza che, come è avvenuto oggi, si prodiga in lecchinaggi vergognosi, poiché non mi sono mai trovato in sintonia e riconosciuto con i ruffiani, i saltinbanco ed i doppiogiochisti.

Ringrazio il dott. Scarsella del pensiero che comunque ha avuto nei miei riguardi, soltanto nell’ipotizzare me futuro Sindaco di Ceccano. E’ una battuta che non fa sorridere soltanto lui, ma ha fatto sorridere anche me. Mi piace ricambiare questa sua  cortesia, augurandogli di non trovarsi mai nella veste di imputato in un Palazzo di Giustizia, perché io a 30 anni ho scoperto cosa significa, lui a 40, o poco più, ancora no!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: