Ceccano: Tutti i retroscena del mancato apparentamento del centrosinistra… balie comprese

luigi xvi con la sua balia, dame Longuet de la Giraudiere

Gianni Querqui non ha saltato alcun fosso. Il candidato Sindaco si è sentito aggredito dalla campagna mediatica montata ad arte nelle ultime ore sul web, con dichiarazioni ed articoli che annunciavano un apparentamento che invece non si è fatto.

Delle 5 liste che sostenevano Gianni Querqui, fatta eccezione per quella di Giovanni Montoni, ben 4 hanno dimostrato la loro contrarietà (la lista dei socialisti Angelo Ciotoli e Vincenzo Bragaglia, la lista civica di Angelino Stella, la lista dei giovani con Querqui e la lista di Quequi Sindaco). Tra i candidati al consiglio comunale delle altre liste, invece, favorevole ad un accordo con Compagnoni era Antonio Aversa (detto Tonino). Una posizione alquanto paradossale quella di Aversa, anche perché solo con la vittoria di Roberto Caligiore, quest’ultimo rientrerebbe in consiglio comunale, mentre con la vittoria di Luigi Compagnoni, no.

L’apparentamento, dunque, è saltato, ma i colloqui svoltisi nei giorni scorsi, al fine di trovare un’intesa, evidenziano ancora una volta la totale incapacità del candidato Luigi Compagnoni, di saper dialogare.

La trattativa, infatti, è stata portata avanti da tutti, tranne che da lui, a dimostrazione che non è lui il vero protagonista della sua campagna elettorale.

Luigi Compagnoni non è stato presente neanche all’incontro con Gianni Querqui, conclusosi a notte inoltrata, tra sabato e domenica mattina.

Al suo posto, nei giorni della trattativa, sono intervenuti Francesco De Angelis, Mauro Buschini, Gian Franco Schietroma, Antonio Ciotoli, Maurizio Cerroni ed Antonello Ciotoli. Un numero di balie alquanto impressionante che lascia molto perplessi sulle capacità politiche di Luigi Compagnoni.

Se il candidato Compagnoni, infatti, non è in grado di tutelare gli interessi della sua candidatura e colloquiare con la sua coalizione, come potrà essere in grado di tutelare gli interessi dei ceccanesi, rappresentandoli degnamente presso gli enti della provincia, la Regione Lazio, il Governo nazionale e l’Europa di cui tanto si riempie la bocca?

La trattativa dunque è saltata e l’apparentamento non si è fatto. Gianni Querqui non ha saltato alcun fosso e non ha dimenticato le offese della campagna elettorale portata avanti con attacchi durissimi di Luigi Compagnoni. Come pure non ha dimenticato la farsa delle elezioni primarie, dove la sua sconfitta è stata sancita da veri e propri brogli!

E chi commette brogli alle elezioni primarie…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: