Ceccano: candidati Sindaco senza un curriculum on line… eppure vorrebbero distinguersi!

Luigi Compagnoni

Si chiama Luigi Compagnoni, di professione architetto, nato a Ceccano il 15 Giugno 1959. Laurea nel 1988.

Già assessore nella giunta Cerroni dal 1994 al 1999.

Queste le uniche informazioni che la rete offre a chi vorrebbe farsi un’idea di questo professionista impegnatosi nella politica ed aspirante Sindaco di Ceccano.

Il suo curriculum vitae, però, non compare da nessuna parte. Neanche lo ha messo fino ad ora a disposizione dei cittadini di Ceccano, che il prossimo 31 maggio, saranno chiamati alle urne per scegliere il futuro Sindaco della città.

Vero che non basta un curriculum ad eleggere un Sindaco, ma un professionista che vuole distinguersi dai suoi predecessori, per capacità e livello culturale, perché non lo rende di dominio pubblico?

Forse perché dal suo curriculum emergerebbero tutti i lavori che ha svolto e le opere pubbliche che gli sono state affidate da Enti come lo stesso Comune di Ceccano in questi anni?

L’ex Sindaco Maliziola lo aveva tenuto in considerazione per il progetto di ricostruzione del Palazzetto dello Sport, ma fin dagli esordi della sua carriera professionale, il proprio partito lo ha sempre tenuto in considerazione, inutile negarlo. Il ponte che unisce via Anime Sante con via per Frosinone, ad esempio, fu uno dei suoi primi progetti di studio, affidatogli dall’allora Sindaco di Ceccano Francesco Ciotoli e successivamente fatto proprio dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Gianni Querqui, che riuscì a reperire con la Regione Lazio, un apposito finanziamento per la sua realizzazione.

Eppure un architetto di grande spessore come il suo, che tieni convegni sull’housing sociale insieme al Ministro Nencini, a cui il Vescovo di Frosinone affida un incarico importante per la ristrutturazione e riconversione di un’area degradata come quella dell’ex ospedale di via Roma in Ceccano e che viene coinvolto, come si legge sul sito internet dell’architetto Mario Regolo e di cui si riporta la seguente foto:

progetto Alatri - sito Mario Regolo

nei progetti inseriti nel contratto di quartiere II Piagge e Civette del Comune di Alatri, dove opera un’altra giunta di centro sinistra, finanziato con 7.500.000,00 € dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti (lo stesso Ministero che la cronaca politica ha riportato alla ribalta dei quotidiani nazionali, per le dimissioni di Lupi e le intercettazioni telefoniche che vedono coinvolto anche il suo vice, Riccardo Nencini) non ha il proprio curriculum sulla rete!

Perché?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: