Ceccano: pagheranno l’imu anche i proprietari dei terreni soggetti ad interdizione

morale-della-favola-uninchiesta-di-antonio-nalli1

Dovranno pagare l’imu sui terreni agricoli anche quei proprietari che da tempo stanno cercando di fronteggiare l’emergenza scaturita dall’inquinamento del fiume Sacco.

Non sono bastate, infatti, le interdizioni, i divieti di pascolo e coltivazione, l’obbligo a tagliare comunque, nei mesi estivi, l’erba cresciuta, come prevenzione per gli incendi, per poi sostenere, a proprie spese, i costi dello smaltimento delle balle di fieno prodotte nella raccolta.

A tutto questo, ora, si aggiunge il carico di una nuova tassa, che dopo i fabbricati, andrà a colpire anche i terreni agricoli, perfino quelli oggetto delle interdizioni e sui quali spicca ancora una segnaletica da incubo!

Siamo di fronte soltanto all’ultimo scandalo del problema dell’inquinamento della Valle del Sacco, che da anni ormai, avvilisce anche la cittadina di Ceccano, tagliata a metà da un fiume carico di veleni. Di fronte ad uno scandalo che certamente si sarebbe potuto evitare con un’adeguata politica amministrativa di maggiore tutela nei confronti di tutte le persone coinvolte, ora danneggiate ulteriormente da quella che sembra essere una vera e propria beffa! L’ultima beffa, figlia di una politica e di un modo di amministrare la cosa pubblica, a Palazzo Antonelli, lontana anni luce dalle esigenze vere della popolazione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: