Ceccano: centrosinistra allo sbando, diviso tra si e no

Palazzo Antonelli Ceccano

Dalla serata di ieri una serie di voci insistenti davano il Partito Democratico pronto a tirarsi fuori dallo schieramento a sostegno dell’architetto Luigi Compagnoni, vincitore delle primarie.

Poi un contrordine, di seguito un rinvio.

Ora, nella serata di lunedì, tutto si farà più chiaro, con lo svolgimento di una ulteriore riunione tra i contendenti delle elezioni primarie, i quali hanno chiesto alcuni giorni di tempo, per analizzare al meglio la situazione.

Antonio Zaccini, intanto, si è già chiamato fuori, sostenendo con fermezza e pubblicamente, una serie di scorrettezze che lo porterebbero a non dover necessariamente rispettare l’accordo siglato, ancor prima dello svolgimento delle primarie stesse.

Dal partito socialista, intanto, non sono mancate prese di posizione sulle dichiarazioni rilasciate da Maurizio Cerroni.

E’ chiaro che almeno per questa fase, il confronto tra le anime del centrosinistra sarà ancora dura. Si renderà necessario, a questo punto, comprenderne soltanto le finalità. Il Pd di Ceccano vuol forse un riequilibrio a livello provinciale, nel quale coinvolgere l’Ater e consigli di amministrazione quali Asi e Saf?

Tutto da vedere…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: