Primarie farsa a Ceccano. Il Pd ritira il sostegno al presunto vincitore?

Palazzo Antonelli Ceccano

Terremoto politico a Ceccano! Il Partito Democratico di Ceccano, forte di una lunga tradizione e storia politica nella cittadina di Ceccano, dopo un’attenta analisi del voto scaturito dalle elezioni primarie, avrebbe deciso di ritirare il proprio sostegno all’architetto Luigi Compagnoni?
La notizie è degli ultimi minuti, ed stata confermata da una telefonata giunta nel corso di una registrazione televisiva negli studi di Lazio Tv.
Cosa sia successo ora è da verificare nel dettaglio. Ma già a partire dalla mattinata odierna, Maurizio Cerroni, dalla sua pagina facebook, aveva lanciato un duro monito all’ex Sindaco Antonio Ciotoli, grande manovratore in questa fase politica che ha portato Compagnoni alla presunta vittoria.
Cerroni aveva infatti scritto:

“A qualche ora di distanza dalle primarie, sono seguite dichiarazioni di festa da parte dei vertici del PSI provinciale. A mio avviso e’ necessario ricordare sempre che le primarie sono state vinte con 800 voti, invece, per vincere le elezioni ne occorreranno 8000. Solo una grande coalizione, radicata sul territorio, permettera’ di raggiungere questo risultato. Tuttavia, ancora non è stata definita la coalizione elettorale. Invece, non sono mancati i tentativi di entrare in casa PD, quasi a volere “accaparrarsi” uomini e storie del PD. Questo anche da parte dell’attuale commissario dell’Ater Antonio Ciotoli. Questi eventi creano attrito politico e possono compromettere l’alleanza che lega il PD e il partito Socialista. Invece, quello che serve è creare un clima di unità nei partiti e tra i partiti. Per questo il Pd sta aprendo una discussione interna. Antonio Ciotoli dovrebbe fare altrettanto all’interno del suo partito, anche alla luce delle polemiche che sono state sollevate pubblicamente da parte di numerosi dirigenti socialisti ceccanesi. Solo cosi e’ pensabile realizzare il compito a cui siamo chiamati: unire la coalizione, attraverso un programma che sia espressione dei valori, del rispetto e della stima che lega le forze politiche e della società civile ceccanese. La grande maggioranza degli elettori ceccanesi si rivede nei valori del centrosinistra, per questo è fondamentale darvi espressione in modo forte e unito”.

Come del resto proprio su queste pagine avevo scritto, non si sarebbe potuta mai trovare unità su un candidato che non ha conquistato, con le elezioni primarie, neanche il 50% dei consensi!
E Compagnoni non piace a ben 2mila militanti di sinistra che non lo hanno votato!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: