A Ceccano decine di reati gravissimi, ma solo io ricevo l’avviso di conclusione delle indagini…

Mentre nella cittadina di Ceccano continuano a circolare da anni lettere anonime dai contenuti gravissimi, con le quali si denunciano gravi illeciti da parte di amministratori pubblici passati e presenti, con giro di tangenti e favoreggiamenti vari nei confronti di precisi privati… mentre la città continua ad essere violentata da cementificazioni selvagge e da un inquinamento che ha portato le patologie tumorali alle stelle, con decine di decessi anche di persone giovanissime, per la prima volta nella storia di questo comune, qualcuno finalmente potrebbe essere punito!

Volete sapere di chi si tratta?

Ve lo dico subito…

Mi spiace se vi deluderò, perché non stiamo parlando di qualche ex Sindaco, assessore o consigliere comunale, ma del sottoscritto, di Antonio Nalli, che da anni, purtroppo, ha preso l’abitudine di scrivere cose che forse non si dovrebbero dire.

Questa mattina, infatti, mi è stato notificato da parte della Procura della Repubblica del Tribunale di Frosinone, l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, scaturita dalla denuncia che nei mesi scorsi è stata sporta nei miei confronti dall’Azienda Viscolube Srl, con sede in Ceccano in via dei Monti Lepini.

Stranamente l’Azienda ha denunciato solo me, non i consiglieri comunali come Angelino Stella, che hanno presentato, sempre nei mesi scorsi, apposite interpellanze ed interrogazioni al consiglio comunale, arrivando a scrivere perfino al Prefetto!

Forse Stella non lo hanno denunciato perché oltre ad essere un consigliere comunale, svolge la professione di ispettore del lavoro…? Non si sa mai, meglio tenerselo buono… vero Marco Micheli?

Ora sono ufficialmente indagato per il reato di diffamazione aggravata e da quest’oggi, ho 20 giorni di tempo per presentare insieme al mio legale di fiducia, l’Avv. Filippo Misserville, memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa ad investigazioni del difensore, chiedere al P.M. il compimento di atti di indagine, nonché di presentarmi per rilasciare dichiarazioni ovvero chiedere di essere sottoposto ad interrogatorio.

E’ quello che farò senza alcun dubbio, poiché ho diversi faldoni contenenti documenti interessanti, che consegnerò personalmente al Pubblico Ministero.

Io non credo di aver diffamato nessuno e non accetto di essere trattato al pari di un delinquente vero!

Ho scritto che il Direttore dello Stabilimento della Viscolube di Ceccano è stato rinviato a giudizio. Ed è la verità! Basta documentarsi… lo hanno scritto diversi giornali, ovviamente non quelli della provincia di Frosinone, che percepiscono enormi guadagni grazie alle somme di denaro frutto della pubblicità che l’azienda medesima paga!

Ad ogni modo, l’operazione della Polizia Provinciale di Livorno, denominata “Olio contaminato”, non è una mia invenzione e mi basterà dimostrare l’esito del processo prima avviato dal Tribunale di Livorno e successivamente trasferito a quello di Lodi, dove vi è stato un nuovo rinvio a giudizio per appurare che la mia affermazione non era campata in aria!

Ho scritto che a Ceccano circolano da tempo voci che vedono l’azienda in questione coinvolta in assunzioni clientelari direttamente collegate al sistema dei partiti che sono al governo della città.

Sinceramente, non è mai arrivata una smentita dell’azienda relativa all’assunzione di qualche ex segretaria…

Senza addentrarmi in ulteriori particolari, sappiate che da ora in avanti, tutto ciò che scaturirà da questa vicenda giudiziaria, sarà pubblicata su questo mio blog! E qualora dovessi essere sottoposto a processo, chiederò la ripresa video di ogni singola udienza!

Io non ho nulla da nascondere! Poi, per carità, se è vero che ho diffamato… mi si condanni pure!

Questa, in ogni caso, la copia dell’avviso di conclusione delle indagini, che mi è stata notificata. Mi sono permesso solo di “censurare” i miei dati personali.

Buona lettura…

Ps I vari giornali locali, tanto, non scriveranno nulla… forse su questo ci sarebbe da avviare una vera indagine… altro che Antonio Nalli!

ImmagineImmagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: