Patologie tumorali: le statistiche evidenziano un eccesso di mortalità in provincia di Frosinone

Immagine
In più occasioni e con un elevato numero di articoli, pubblicati non solo su questo blog, ho posto una seria e costante attenzione al tema della salute pubblica e dell’inquinamento ambientale del territorio della provincia di Frosinone.
Alcuni di questi articoli, per altro, sono stati oggetto di denunce per presunti reati di diffamazione a mezzo stampa, verso le quali mi rimetto fiduciosamente all’operato della Magistratura e delle Autorità competenti, sporte nei confronti della mia persona da parte di Aziende che in più occasioni, con documenti alla mano, non nego di aver esplicitamente citato, in quanto il loro rapporto nei confronti del territorio in cui si trovano ubicate e con la popolazione ivi residente, con la complicità delle amministrazioni comunali, non sempre fa spiccare un corretto utilizzo della trasparenza.
La mia sensiblità al tema della tutela dell’ambiente non vuole rappresentare una sorta di integralismo, ma una fotografia della realtà, che, nei giorni scorsi, è stata ulteriormente ben rappresentata nei dati analizzati in un comunicato stampa reso noto dal Consigliere Comunale di Frosinone, Danilo Magliocchetti, e del quale riporto integralmente il contenuto:
“Con il decreto  nr U0480 del 6 dicembre 2013, il Presidente Zingaretti, nella sua qualità di commissario ad acta per l’emergenza sanitaria nel Lazio, ha stabilito la definitiva adozione dei programmi operativi 2013 -2015 per la salvaguardia degli obiettivi strategici di rientro dai disavanzi sanitari della regione. Il documento in questione, rappresenta la revisione delle reti dei servizi territoriali e ospedalieri, e nelle varie tabelle allegate, che formano parte integrante del decreto, ce n’é una, quella relativa alle statistiche epidemiologiche 2011, quelle cioè relative alla mortalità per aree di residenza, che non può non indurre a riflettere.Non si vuole chiaramente fare alcun inutile allarmismo, o individuare improbabili responsabilità, ma analizzare asetticamente i dati e pensare, ad esempio,  ad una migliore offerta sanitaria per il futuro e a degli approfonditi  processi di bonifica, in particolare per la  provincia di Frosinone. Il nostro territorio infatti, nella tabella in esame, pur avendo una popolazione significativamente inferiore, rispetto a quella di Latina ad esempio, risulta il primo in assoluto nel Lazio, escluso Roma, per cause di decessi. A testimoniarlo ufficialmente sono i dati del 2011, dove la provincia di Frosinone, per  i casi di mortalità per tutte le cause,  è purtroppo la prima, e registra 2710 decessi. La provincia di Latina 2294, quella di Viterbo 1648, quella di Rieti 872. Stessa cosa per tumori maligni, Frosinone 832 decessi, Latina 809, Viterbo 505, Rieti 306. Analoga situazione per la mortalità delle malattie del sistema circolatorio, con la provincia di Frosinone che registra 1110 decessi, Latina 780, ben il 30% in meno, Viterbo 591 e Rieti 303. Infine, la mortalità per malattie dell’apparato respiratorio, ancora la provincia di Frosinone al primo posto con 194 decessi, Latina 140, con il 28% in meno, Viterbo 103 e Rieti 45. Si tratta di dati che dovrebbero indurre ad una corretta ed articolata riflessione, sull’ambiente, sul suolo, sulle acque e sul sottosuolo, perché, vale la pena ribadirlo, si tratta di tabelle statistiche epidemiologiche, relative cioè alla correlazione, tra l’incidenza dei tumori nelle persone e l’ambiente in cui vivono. Questi numeri, drammatici per la provincia di Frosinone, dovrebbero pur dire qualche cosa ed indurre ad assumere azioni conseguenti. Quantomeno per cercare di capire il perchè di questo preoccupante fenomeno, che se non opportunamente monitorato potrebbe avere effetti ulteriori devastanti”.

Danilo Magliocchetti Consigliere Comunale di Frosinone

tumori in Ciociaria - locandine giornali

Quanto asserito ora anche dal Consigliere Comunale del capoluogo, spero induca a far riflettere ulteriormente sui livelli di salute del nostro territorio, nonché di offerta nell’ambito della prevenzione e della cura, oltre che della ricerca di ogni correlazione e causa possibile!

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by Rbt. on 29 dicembre 2013 at 14:37

    Una vera vergogna oltre che una realtà infame che ormai non lascia più scampo.
    Una politica cieca e incapace ha le colpe di un disastro da tempo annunciato.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: