Il Sindaco Maliziola pensa alle dimissioni…

Immagine

Sembra essere ormai ufficiale. Dopo l’assessore Marco Corsi, anche il Sindaco di Ceccano, Manuela Maliziola, starebbe pensando seriamente di rassegnare le proprie dimissioni. Lo stato di ingovernabilità, la fratture interne alla maggioranza, la situazione economica dell’Ente e l’isolamento con cui determinati gruppi consiliari hanno messo all’angolo il primo cittadino, starebbe portando lo stesso a compiere la seria riflessione di abbandonare lo scranno più importante di Palazzo Antonelli, deponendo la fascia tricolore.

Interessi troppo forti ed occulti, stanno infatti minacciando il percorso amministrativo del primo Sindaco donna di Ceccano, che avrebbe potuto cambiare decisamente la rotta a questo paese.

Un paese annientato dalla cementificazione selvaggia, da

E a quanto pare il centrosinistra locale è pronto ora a ricompattarsi sotto la guida austera di Maurizio Cerroni.

Si svolgeranno infatti le primarie, ma saranno solo una farsa.

Gli uomini che contano nella coalizione, hanno già scelto che dovrà essere l’esponente del Pd il candidato Sindaco della coalizione.

L’unico serio antagonista avrebbe potuto essere Angelo Ciotoli, ma sia Giovanni Montoni che l’ex Sindaco Antonio Ciotoli, avrebbero espresso parere contrario.

Il primo perché non lo reputa la persona più adatta a ricoprire questo ruolo e lo ritiene debole sotto il profilo degli eventuali attacchi politiche che potrebbe subire, specie per quanto concerne la professione che svolge; il secondo perché teme ed intravede nella sua leadership, l’offuscamento della propria carriera politica all’interno del Partito Socialista, con il quale sta cercando di collocarsi all’interno di importanti strutture gestionali della provincia di Frosinone.

La situazione precipitata intorno alla fiducia del Sindaco Maliziola, sembra aver però mandato su tutte le furie il leader provinciale del partito socialista, Gianfranco Schietroma.

Quest’ultimo, malgrado qualche rimprovero dovuto all’inesperienza ed alla scarsa capacità di interloquire politicamente da parte della Maliziola, avrebbe voluto evitare un ritorno alle urne nel giro di un solo anno amministrativo e stando ad alcune indiscrezioni, non avrebbe digerito le posizioni assunte pubblicamente, anche da alcuni esponenti ceccanesi del suo partito.

Eppure Schietroma si era speso molto a sostegno del Sindaco Maliziola, interpretando tra i primi il segnale di un rinnovamento di cui la città di Ceccano aveva bisogno.

Come si fa ora a riconsegnare la città ai soliti volti noti del passato, che a questo punto sembrano assumere sembianze immortali, divenendo volti non solo del presente, ma anche e soprattutto del futuro!

Annunci

One response to this post.

  1. Posted by agostino ciotoli on 9 luglio 2013 at 08:39

    LA DOMANDA CHE MI PONGO MA perchè il sindaco se si ritiene sotto attacco non coinvolge l’opinione pubblica su fatti concreti che starebbero alla base degli attacchi che elementi della maggioranza gli portano ogni giorno,io ho imparato in tanti anni di militanza che solo parlando di cose concrete che interessano i cittadini si mettono all’angolo che attacca per solo questioni di potere, io in questi giorni non ho capito quali siano le ragioni di questa crisi, siccome lei le sa o le dovrebbe sapere, chiami i cittadini a suo sostegno dicendo tutte le verità nascoste se ci sono, se invece tutto quello che stà succedendo porta la sua responsabilità ne prenda atto, non con le dimissioni ma modificando se c’è da modificare il suo rapporto con chi la sostiene

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: