Urbanistica, raccolta differenziata porta a porta e Viscolube… ecco cosa frena il Sindaco Maliziola

Immagine

Non è trascorso neanche un anno dall’elezione del nuovo Sindaco di Ceccano, l’Avvocato Manuela Maliziola, eppure già si parla di crisi all’interno della coalizione di maggioranza. Addirittura nell’ultimo consiglio comunale, il Presidente dell’assise Antonello Ciotoli, il capogruppo del Partito Socialista, Angelo Ciotoli e lo storico assessore comunale Giovanni Montoni, hanno disertato la riunione, facendo mancare una forza importante alla coalizione, anche e soprattutto per l’approvazione del registro dei tumori.

Si parla, ormai da mesi, di nuovi ingressi in giunta, di vecchi assessori, come appunto Giovanni Montoni, che vorrebbero rientrare al più presto a far parte dell’esecutivo, ma cosa c’è realmente che sta bloccando l’amministrazione guidata dal Sindaco Maliziola? Perché stiamo registrando in queste ultime settimane un ostruzionismo particolare da parte del Presidente del Consiglio Comunale, Antonello Ciotoli?

A spiegarcelo questa volta è stato uno storico esponente del centro sinistra, uno dei fedelissimi dell’ex Sindaco Antonio Ciotoli, che recentemente sembra essersi reso conto, oserei dire finalmente, che non tutto l’operato dell’ex Sindaco sia stato “trasparente” e giusto.

Stando alle indiscrezioni fornitemi personalmente, le diatribe interne alla maggioranza, ruoterebbero intorno a tre questioni fondamentali: l’urbanistica, la cui delega è ancora nelle mani del Sindaco, senza che lo stesso dimostri alcun segno per la rinuncia; la raccolta differenziata ed ultima, ma non in ordine di importanza, la vicenda legata all’azienda Viscolube, per la quale ancora restiamo in attesa della convocazione di un consiglio comunale aperto, come del resto il primo cittadino aveva promesso.

Su queste tre questioni sembrano essere emersi particolari poco confortanti e non è un caso, dunque, che tra i più ferrati oppositori del nuovo Sindaco, via sia oggi chi ieri ha avuto un ruolo fondamentale in questi tre campi: Antonio Ciotoli, che resterà nella storia della cittadina dei Conti, il Sindaco che ha autorizzato il numero maggiore di costruzioni sul territorio tra le più discutibili; l’ex assessore Antonello Ciotoli, coinvolto sia nella raccolta differenziata che nella vicenda Viscolube, in quanto allora assessore preposto e l’ex assessore Giovanni Montoni, il cui gruppo consiliare gestisce da oltre 20 anni l’assessorato alle attività produttive ed il cui ufficio di riferimento ha sempre gestito tutte le pratiche dell’Azienda Viscolube, ottenendo dalla stessa anche risorse finanziarie per l’organizzazione della festa patronale di San Giovanni Battista.

La mancata trasparenza sul nulla osta concesso alla Viscolube è ormai un dato di fatto acclarato, grazie alla preziosa documentazione fornitaci dagli atti ufficiali della Regione Lazio.

Sull’urbanistica e sulla raccolta differenziata porta a porta, invece, ancora non abbiamo avuto modo di conoscere al meglio i dettagli. All’interno della coalizione di maggioranza qualcuno, però, ha tentato di chiedere di rivedere, ad esempio sulla questione rifiuti, il contratto stipulato con la società, ma l’ex Sindaco Ciotoli sarebbe andato su tutto le furie. Perché?

Sono forse errate le osservazioni di chi ha notato un carico di spesa troppo esoso per l’Ente, a fronte del guadagno che la società sta accumulando con la vendita dei materiali differenziati, quali carta, vetro, plastica?

Oppure bisogna tacere ciò, perché sono state assunte specifiche persone su segnalazione diretta di qualcuno?

Il Sindaco Maliziola, dunque, sembra essere ostaggio proprio all’interno di quel ruolo che ricopre, sedendo lo scranno più alto di Palazzo Antonelli, uno scranno dal quale avendo accesso ad atti e documenti di ogni tipo, potrebbe avergli dato la possibilità di scoprire qualcosa di poco chiaro, che magari prorpio chi ha amministrato fino allo scorso anno, avrebbe preferito non far trapelare.

Del resto, alle capacità di trasparenza amministrativa dell’ex Sindaco di Ceccano Antonio Ciotoli siamo stati abituati per ben 10 anni. La questione Viscolube, giunta quasi al termine del suo mandato, è stata solo la punta dell’iceberg… e lo sarà ancor più, qualora dovesse essere confermata l’indiscrezione secondo la quale persone strettamente collegate alla sua persona, siano state, all’indomani delle elezioni comunali del 2012, assunte dalla medesima azienda…

Annunci

2 responses to this post.

  1. […] Continua a leggere qui https://antonionalli.wordpress.com/2013/05/16/urbanistica-raccolta-differenziata-porta-a-porta-e-visc… […]

    Rispondi

  2. Posted by agostino ciotoli on 17 maggio 2013 at 06:52

    CREDO CHE ANTONIO NALLI CON QUESTO ARTICOLO COGLIE VERAMENTE IL SENSO DELLA CRISI DI QUESTA GIUNTA GUIDATA DA MALIZIOLA SONO TEMI CHE CHI HA FATTO POLITICA SOLO SULLE CLIENTELE OGGI NON VUOLE AFFRONTARE XKé EVIDENZIEREBBE IL SUO FALLIMENTO COME AMMINISTRATORE

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: