Raccolta differenziata: disatteso l’ordine di servizio impartito dal Sindaco. E adesso?

Per renderci conto del reale “potere” del Sindaco di Ceccano, bastava fare nella mattinata odierna un giro per la città.

Nei giorni scorsi, con un comunicato stampa ufficiale dell’Ente, diffuso per comunicare il mancato svolgimento del mercato settimanale nel giorno del 1 maggio, a causa dell’assenza di personale utile allo spazzamento ed alla pulizia delle strade interessate dallo stesso, come pure per il ritiro dei rifiuti, venivano contestualmente informati i cittadini tutti che il giorno 2 maggio (giovedì), sarebbe avvenuto il normale ritiro della plastica ed in aggiunta anche quello della carta, non effettuato il giorno precedente.

Ciò, però, non è accaduto e le intenzioni diffuse nel comunicato del Sindaco, sono state disattese.

Presso gli ingressi di migliaia di abitazioni, come pure in diverse attività commerciali, era possibile scorgere altrettanti contenitori della carta non svuotati ed ammassi di cartoni accatastati, non ritirati.

Sono rimasti lì per ore, nella maggior parte dei casi fino al pomeriggio inoltrato, in quanto i cittadini avevano ipotizzato che il ritiro sarebbe avvenuto in un secondo momento, in differita dalla raccolta della plastica, ma così non è stato.

Addirittura Palazzo Antonelli, sede del potere amministrativo e politico, è stato preso in giro. Il contenitore della carta prodotta negli uffici comunali, infatti, non è stato ritirato. Anche lì, disattese le parole del Sindaco.

E proprio quel secchio bianco non svuotato, con la carta contenuta al suo interno, ci mostra l’inconcludenza del Sindaco Maliziola, la sua incapacità di riuscire ad imporsi e dunque la sua debolezza politica ed amministrativa, a causa della quale non riesce a far eseguire le sue volontà o prescrizioni  e dunque a farsi rispettare, non solo dai funzionari responsabili, che stanno continuando a fare come vogliono, ma anche dalla Società che gestisce l’appalto della raccolta dei rifiuti.

Dobbiamo ipotizzare che quel comunicato stampa sia stato diffuso senza un preventivo accordo con la stessa società? Se vero sarebbe a dir poco imbarazzante!

Il mancato ritiro della carta, certamente non è un fatto di gravità assoluta, ma testimonia e rende l’idea di come ognuno, a Ceccano, sia libero di fare come vuole, anche quando sussistano precisi “ordini di servizio”.

Di fronte a questo episodio cosa avrà intenzione di fare il Sindaco?

Farà una lettera di diffida alla Società che gestisce il servizio con relativa richiesta di danni a favore dell’Ente per il mancato ritiro dei materiali e dunque dello svolgimento del servizio pubblico?

Accerterà le responsabilità del funzionario interessato ed eventualmente una lettera di richiamo anche allo stesso?

Caro Sindaco Maliziola, è forse giunto il momento di comprendere pienamente il ruolo istituzionale che Lei sta ricoprendo presso il Comune di Ceccano. E’ inaccettabile che anche una Società dedita alla raccolta dei rifiuti possa prendere in giro il primo cittadino e dunque tutta la popolazione da Lei rappresentata, non ottemperando alle richieste da Lei avanzate, per altro pubblicamente, in quanto con dichiarazioni diffuse perfino dagli organi di informazione locale!

Immagine

Immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: