Viscolube: riflessione dell’Avv. Stefano Gizzi dopo la conferenza stampa dell’Azienda

Riceviamo e pubblichiamo la riflessione dell’Avv. Stefano Gizzi, ex Consigliere Comunale di Ceccano, registrando come la stessa, fino ad ora, sia, insieme alle dichiarazioni di distinguo rese note dal Sindaco di Frosinone, Avv. Nicola Ottaviani, l’unico intervento fatto dopo la conferenza stampa tenuta dall’Azienda.
Restiamo, per altro, in attesa della convocazione ufficiale del Consiglio Comunale aperto, nel quale i rappresentanti della Viscolube Srl dovrebbero venire a relazionare direttamente con la popolazione di Ceccano, che il Sindaco, Avv. Manuela Maliziola, ha promesso nel corso del Consiglio Comunale dell’8 aprile scorso.
Cosa si aspetta a fare ciò?
 
Immagine
“Ho atteso, per alcuni giorni, qualche presa di posizione ufficiale da parte delle forze politiche ceccanesi, dopo la partecipazione del Sindaco Manuela Maliziola alla Conferenza Stampa indetta dalla Viscolube Srl.
Purtroppo, gli esponenti di punta delle forze presenti in Consiglio Comunale sono impegnati in altre e più iimportanti vicende politiche ed amministrative.
Per questo volevo rilanciare una piccola riflessione.
Nel caso specifico della Conferenza Stampa della Viscolube, si è concretizzata una visione dei fatti e delle strategie poste in campo diametralmente opposte, se si considera l’atteggiamento assunto dal Sindaco di Frosinone Avv. Nicola Ottaviani, in netto contrasto con quello del Sindaco di Ceccano Avv. Manuela Maliziola.
 
Con un coraggioso Comunicato Stampa, il Sindaco di Frosinone, senza alcun disprezzo delle legittime iniziative poste in campo dalla Viscolube, ha chiarito che non avrebbe partecipato all’iniziativa convocata dalla Società, perché non riteneva opportuna la presenza della più alta carica istituzionale del Comune capoluogo ad un incontro convocato in una sede privata e di parte.
Le precisazioni del Sindaco Ottaviani sono del tutto condivisibili, perché su un tema così importante come la tutela della salute pubblica e dell’ambiente, le istituzioni non possono permettersi nemmeno l’ombra di un qualsiasi favoritismo o indulgenza remissiva nei confronti di imprese e società operanti nel delicato settore.
Infatti, il Sindaco di un Comune, proprio per rispetto dell’ufficio a cui lo hanno chiamato migliaia di cittadini ha l’onere di conservare un ruolo di assoluta chiarezza all’istituzione che rappresenta, senza possibilità di equivoci.
Ad un’attenta riflessione, la posizione del Sindaco di Ceccano Maliziola è quanto di più debole ci si potesse attendere, con dichiarazioni per niente valide e quasi campate in aria.
Il Sindaco Maliziola ha partecipato alla Conferenza Stampa, adduncendo motivazioni a mio avviso superficiali ed in contrasto con il dettato dello Statuto Comunale che riconosce all’Ente Comune un ruolo di primo piano e non si supporto ad iniziative private, fra l’altro assunte come risposta ad atti amministrativi regolarmente protocollati da un Consigliere Comunale, in questo caso Angelino Stella, anch’egli membro di un organo amministrativo del Comune stesso.
 
Con la sua partecipazione all’iniziativa di una privata Società, il Sindaco Maliziola ha creato un imbarazzante precedente, perché in futuro anche un cittadino o un’altra società vessata da azioni amministrative o da altri interventi, ritenuti ingiusti, potrà convocare una Conferenza Stampa e richiedere la presenza del Sindaco di Ceccano per crititcare azioni ed atti amministrativi posti in campo da Consiglieri o funzionari del Comune stesso.
In questo caso come si comporterà il Sindaco Maliziola?
Poi se l’intento del Sindaco era veramente quello di approfondire la questione sollevata, le soluzioni logiche erano altre:
1) – inviare alla Conferenza Stampa un Tecnico, realmente esperto negli argomenti che sarebbero stati trattati nella riunione, che poi avrebbe riferito sugli esiti agli amministratori di Ceccano;
2) – invitare formalmente la Società Viscolube a partecipare d incontri specifici nella Sede del Comune in cui tutta la Città si sente rappresentata e non a parti invertite.
 
Si parla tanto di credibilità delle istituzioni che vengono definite super partes, ma iniziative come quella del Sindaco Maliziola, lo ripeto, discreditano le istituzioni e creano sconcertanti precedenti, che umiliano l’Ente Comune.
 
Resto in fiduciosa attesa anche della valutazione che vorranno offrire sull’argomento i Consiglieri Comunali che rappresentano il Centrodestra realmente alternativo all’attuale maggioranza”.
 
Avv. Stefano Gizzi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: