A Frosinone Carabinieri e Polizia di Stato sequestrano 60 kg di hashish

Immagine

E’ stata una fuga di gas e non una normale “soffiata”, in questa circostanza, a far scattare un’operazione congiunta tra Carabinieri e Polizia di Stato che ha portato al sequestro, nel capoluogo ciociaro, di ben 60 kg di sostanza stupefacente.

Nel primo pomeriggio di oggi, infatti, a seguito di una serie di segnalazioni pervenute presso le Centrali Operative del Comando Provinciale dei Carabinieri e della locale Questura di Frosinone, da parte di cittadini residenti nei pressi di Piazza Valchera, via Angeloni, nelle quali si lamentava una presunta fuga di gas, venivano inviate immediatamente sul posto pattuglie collaborate da personale dei Vigili del Fuoco di Frosinone.

Nel corso di una preliminare ispezione sul luogo segnalato, gli agenti hanno interpellato varie persone al fine di poter individuare la fuga di gas segnalata.

Fino ad imbattersi al civico n.16, presso un locale in cui erano in corso opere murarie e di ristrutturazione, dove veniva richiesto al soggetto presente se avesse potuto in qualche modo, nel corso dei lavori, danneggiare tubazioni della rete di distribuzione del gas. Quest’ultimo, però, rispondeva evasivamente, asserendo con tono categorico, che quel locale non era servito dalla rete del gas ed allo stesso tempo. Contemporaneamente, però, l’uomo assumeva un atteggiamento alquanto sospetto, al punto da interrompere repentinamente il colloquio, richiudendo la porta d’accesso agli operatori di Polizia.

In considerazione di questo comportamento Carabinieri e Polizia hanno cominciato a  concentrare l’attenzione nei suoi confronti, al punto da entrare nel locale laddove l’interessato continuava a mostrarsi preoccupato.

Seguiva pertanto un’accurata perquisizione dei locali nel corso della quale in un soppalco utilizzato come giaciglio improvvisato, venivano rinvenute due borse contenenti circa 20 kg di hashish. Dopo tale scoperta i Poliziotti e i Carabinieri estendevano la perquisizione nei restanti locali e sorprendentemente trovavano ulteriori 40 kg della stessa sostanza oculatamente nascosta in una intercapedine a muro.

A seguito di tale inaspettata scoperta, il 53enne gestore del locale, V. B., veniva tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Frosinone a disposizione del Pubblico Ministero Vittorio Misiti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: