L’ex consigliere comunale Agostino Ciotoli chiede lumi sull’autorizzazione concessa alla Viscolube

Immagine

L’ex consigliere comunale Agostino Ciotoli rompe il muro di gomma e di silenzio sul nulla osta favorevole concesso dal Comune di Ceccano all’azienda Viscolube, nel corso di una conferenza dei servizi tenutasi presso la Regione Lazio il 27/01/2012, cui avevano partecipato l’ex Sindaco Antonio Ciotoli, l’allora assessore all’ambiente Antonello Ciotoli e l’allora dirigente comunale, il Geom. Giovanni Misseritti.

Agostino Ciotoli è il primo ad intervenire ufficialmente tra coloro che facevano parte della stessa coalizione politica guidata da Antonio Ciotoli.

La vicenda, infatti, vede coinvolta a livello politico, proprio l’intera coalizione di  centrosinistra al governo della città di Ceccano, prima guidata proprio da Antonio Ciotoli e successivamente da Manuela Maliziola. Ma entrambi i Sindaci, passati ed attuali, oggi se ne vedono bene dal fornire immediati chiarimenti in proposito e dal richiedere ufficialmente alla Regione Lazio l’immediato annullamento di quella determinazione, che sta portando al trattamento ed alla miscelazione di oli classificati con differenti certificati CER, alcuni molto pericolosi, come gli H7 cancerogeni!

“Pur essendo un consigliere di maggioranza a quel tempo – ha reso noto Agostino Ciotoli – non ho mai saputo niente di questa conferenza dei servizi!

E’ grave che ci sia stata autorizzazione senza passare per un attento esame in consiglio comunale, anzi devo dire che il sig. Antonello Ciotoli, pur essendo l’assessore di riferimento della mia forza politica, non me ne ha parlato nemmeno confidenzialmente.

Sulle cose che scrivi – ha ribadito l’ex consigliere rivolgendosi al sottoscritto – bisogna alzare con forza il dibattito ed io sarà al vostro fianco.

Penso di essermi fidato troppo del Sindaco Ciotoli e del suo assessore Ciotoli quando dicevano che tutto era a posto. Aver taciuto sulla conferenza dei servizi è veramente grave!

Vorrei chiedere all’ex Sindaco Antonio Ciotoli ed all’attuale presidente del consiglio comunale (nel 2012 assessore all’ambiente) – conclude Agostino Ciotoli – perché hanno tenuto nascosta al Consiglio Comunale la conferenza dei servizi convocata dalla Regione Lazio in merito alla richiesta di nuove lavorazioni nocive per la salute, poi autorizzate alla Viscolube!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: