Operazione olio contaminato… quale il suo epilogo giudiziario?

Immagine..

“Olio contaminato”. Divenne questa, nel 2006, la denominazione attribuita alla vasta operazione messa a segno dalla Polizia Provinciale di Livorno (a distanza di un anno circa, premiata per l’importanza del lavoro svolto a difesa dell’ambiente e del territorio), che portò, di fatto, alla richiesta di rinvio a giudizio di ben 13 persone, tra le quali i due direttori degli stabilimenti Viscolube presenti in Italia: Lucio Battiston (Pieve Fissiraga – Lodi) e Marco Micheli (Ceccano – Frosinone).

Per tutti, l’accusa era quella di “CONCORSO IN ATTIVITA’ ORGANIZZATA AL TRAFFICO ILLECITO DEI RIFIUTI”.

A darne notizia furono numerosi organi di informazione sparsi su tutto il territorio nazionale, ad eccezione dei quotidiani della provincia di Frosinone, dove trovava sede uno degli stabilimenti coinvolti ed operava dunque il suo direttore.

Prima domanda: perché?

Seconda domanda: Perché il Comune di Ceccano non si costituì parte civile in giudizio?

Del processo, avviatosi presso il Tribunale di Livorno e successivamente trasferito a quello di Lodi, per via di un problema di competenza territoriale, sollevato dagli Avvocati della difesa, si conosce una parte dell’evoluzione, fino all’anno 2011. A darcene testimonianza questo articolo de “Il Cittadino”.

Immagine

Poi?

Assolti tutti gli imputati? I media, certamente, ne avrebbero riportato notizia, o meglio: perché astenersi dal farlo se quelle accuse erano, di fatto, infondate?

Processo ancora in corso? Prescrizione dei reati?

La verità è che ad oggi, nessuno rende di pubblico dominio lo stato attuale di un’operazione che ha sollevato, senza alcun dubbio, decine di perplessità e che ha lasciato intravedere anche non poche ombre su un procedimento di lavorazione importante, come quello compiuto quotidianamente dalla Viscolube, attraverso i suoi stabilimenti.

Perché la Viscolube, che pure è molto attenta alla promozione pubblicitaria del suo marchio, del lavoro che svolge, non rende di dominio pubblico l’epilogo di una vicenda giuridica che in qualche modo, ha visto coinvolti, oltre al suo marchio, due suoi manager? Perché la Viscolube non rende di dominio pubblico il contenuto della sentenza eventualmente emessa dal Tribunale di Lodi?

Perché non fa questa operazione di trasparenza attraverso le pagine del suo sito internet ufficiale, dal quale spunta una proficua collaborazione anche con le associazioni e marchi ambientalisti?

Quale modo migliore per togliere ogni dubbio nei confronti dei pessimisti e di quanti, sin da quel lontano 2006, proprio a seguito dell’operazione “oli contaminati”, dubitarono sulle effettive e reali potenzialità di inquinamento di questo stabilimento industriale?

Perché…?

Per i curiosi, in ogni caso, ecco riportati una serie di link che riassumono i dettagli e non solo, dell’operazione “olio contaminato”:

http://www.dirittoambiente.net/file/polizia_articoli_96.pdf

http://www.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/2006/10/31/Cronaca/RIFIUTI-OPERAZIONE-OLIO-CONTAMINATO-COINVOLTA-AZIENDA-PERUGIA_131833.php

http://www.dirittoambiente.net/file/polizia_articoli_97.pdf

http://ricerca.gelocal.it/iltirreno/archivio/iltirreno/2007/08/17/LR3PO_LR307.html

http://www.provincia.livorno.it/new/modules.php?name=News&file=print&sid=863

http://ricerca.gelocal.it/iltirreno/archivio/iltirreno/2008/05/16/LX5LX_LX502.html

http://ricerca.gelocal.it/iltirreno/archivio/iltirreno/2009/10/13/LX5PO_LX521.html

http://ricerca.gelocal.it/iltirreno/archivio/iltirreno/2009/11/24/LX5PO_LX503.html

http://www.ilgiorno.it/lodi/cronaca/locale/2009/12/18/272443-esausti_contaminati_lodi_processo_alla_viscolube.shtml

http://www.comune.crespiatica.lo.it/attachments/055_CL01-19-030.pdf

http://www.ilgiorno.it/lodi/cronaca/locale/2010/06/17/346398-processo_manager_della_viscolube.shtml

http://www.ilgiorno.it/lodi/cronaca/locale/2010/07/01/351945-annacquamento_pieni_veleni_quattordici_persone_rinviate_giudizio.shtml

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: